La Cupola fra le Torri

Parrocchia dei Santi Bartolomeo e Gaetano, Bologna

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

XXI Domenica T.O.

E-mail Stampa PDF

XXI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

23 agosto 2020

Is 22,19-23, dal Sal 137, Rm 11,33-36, Mt 16,13-20

Tu sei Pietro, e a te darò le chiavi del regno dei cieli.

 

Stiamo vivendo un tempo di grande incertezza soprattutto in queste settimane, in questi giorni alla fine di agosto, giorni che dovrebbero preludere alla ripresa, in realtà nessuno sa che cosa succederà davvero per la scuola, per il lavoro, per la salute, è tutto incerto .

E proprio per questo che capiamo ancora meglio il lieto annuncio che viene oggi dal Vangelo, perché in questo tempo di incertezza il Vangelo ci parla di roccia cioè di stabilità, di sicurezza, roccia su cui si può costruire.

È questa la risposta che Gesù dà alla professione di fede di Pietro : " Tu sei il Cristo il figlio del Dio vivente, beato sei tu Simone. Io dico a te: tu sei Pietro e su questa Pietra edificherò la mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa." (continua a leggere)

 

Davvero è una promessa meravigliosa ci parla della pietra, la roccia su cui è costruita salda la Chiesa e tutti gli assalti del male non potranno prevalere su di essa.

 

Davvero cogliamo qui il grande dono che abbiamo ricevuto nel professare la fede di Pietro, potere anche noi essere saldi, potere anche noi costruire la Chiesa, ma costruire la nostra vita.

E da dove viene questa sicurezza questa stabilità? Viene esattamente dalla fede, una fede che non è un'opinione, cioè io credo che sia così ma ognuno è libero di credere quello che vuole. No! La fede è professione di verità: tu sei il Cristo il figlio di Dio . 3:16

Avere fede nel Signore significa aver ricevuto quel dono che è la rivelazione, che ci fa conoscere fino in fondo la verità delle cose perché solo la verità ci dà sicurezza,non sono di opinioni non solo i pareri e sperimentiamo quanta confusione portano i pareri e la Fede la professione della verità questo dono grande che pietra ricevuto che noi abbiamo ricevuto ma si vede significa anche fedeltà, è perseveranza.

L'esempio è la fede nuziale, la fede degli sposi. Quando gli sposi rimangono fedeli alla loro famiglia la loro casa è salda. È la fede, la fede coniugale la roccia su cui si edifica la casa, su cui stanno salde le famiglie e capiamo quale dono grande sia questo per le persone e dunque per tutta la società, un dono da chiedere, da accogliere, da coltivare, da sostenere, perché solo costruendo sulla fede si edifica una famiglia salda.

E come si esprime questa fede? Vorrei proprio dire che la prima espressione è venire a Messa, quello che stiamo facendo oggi, perché è la professione della fede, è la verità della resurrezione di Gesù. La domenica non è un giorno come gli altri, è il giorno della resurrezione.

E guardando a quanti siamo, quelli che siamo capiamo quanta strada abbiamo da fare. Lo dico a voi che siete qui, che dovete essere tutti aiutati a portare nel mondo questo lieto annuncio: invitare a vivere la domenica come giorno di resurrezione quindi giorno di speranza.

Così anche pensando alle famiglie ci rendiamo conto di quanto ci sia da fare davvero, essere vicini a chi soffre non solo per l'instabilità ma anche per le ferite e le separazioni. Vorremmo poter davvero essere vicini e annunciare, sostenere questo dono che ci apre al futuro, alla speranza

E lasciatemi dire questa fede si esprime imitando San Bartolomeo, cioè deve essere una fede apostolica che significa missionaria, perché apostolo significa mandato e Bartolomeo, come tutti gli apostoli sono stati mandati dal Signore Gesù nel mondo, perché annunciassero il Vangelo a tutti i popoli della terra.

È la missione della Chiesa, è la missione di ciascuno di noi e la parrocchia non è tale se non è una comunità missionaria, è contenta non solo quando ci troviamo insieme, davvero una gioia grande, la domenica ritrovarci insieme ma è contenta quando è in mezzo alla gente, in mezzo a alla società, in mezzo al mondo testimonia ed annuncia che Gesù è il Cristo, il figlio di Dio, l'unico Salvatore del mondo e sorgente di gioia di speranza e di salvezza.

(dall'omelia di don Stefano Ottani)

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 03 Settembre 2020 10:34  

Calendario Eventi

October 2020
M T W T F S S
28 29 30 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1

Ricerca

whosonline

 137 visitatori online

Galleria di Immagini

_mg_6751.jpg