La Cupola fra le Torri

Parrocchia dei Santi Bartolomeo e Gaetano, Bologna

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home La Parrocchia Parola attraverso le omelie IV Domenica di Pasqua 07/04/2017

IV Domenica di Pasqua 07/04/2017

E-mail Stampa PDF

IV DOMENICA DI PASQUA

7 Maggio 2017

At 2,14.36-41, Dal Sal 22, 1Pt 2,20b-25, Gv 10,1-10

Io sono la porta delle pecore.

Oggi è un giorno speciale, un giorno di gioia e di grazia, e mi rallegro con voi ragazzi, con i vostri genitori, con i catechisti, anche con i ragazzi del coro filippino che davvero arricchiscono questo giorno di festa.

Vorrei fare una domanda: perché oggi sentiamo tanta gioia e tanta emozione? Perché questa gioia è lungamente attesa, perché vi siete preparati con impegno nel catechismo, ed io sono ancora ammirato di voi per come siete stati bravi nel ritiro di sabato della settimana scorsa.(continua a leggere)

Vorrei lasciarvi solo questa idea: la gioia è grande quando è attesa da molto tempo, quando richiede impegno. Questa è la gioia che viene dal Signore ed è proprio quello che ci dice Gesù oggi nel Vangelo di questa Messa della vostra prima comunione. Ricordate, ce lo ha appena letto il diacono: Gesù è il buon pastore, cammina davanti alle sue pecore e le pecore lo seguono, perché conoscono la sua voce.

 

Voi riconoscete la voce di Gesù? Come si fa a conoscere la voce del Signore? È una voce che non fa rumore, non servono le orecchie, ma si capisce benissimo quando è Gesù che vi parla. Lo si capisce quando vi invita ad una gioia che non viene subito, è una gioia che ha bisogno di impegno e di attesa, di pazienza, proprio come la gioia di oggi che è stata lungamente desiderata, che è stata preparata con impegno.

Quando dentro di voi ascoltate una voce, se vi invita ad una gioia che viene subito, sappiate che non viene dal Signore. Se dice ‘dai, vieni a giocare che ci divertiamo, è una cosa buona’ è un amico che chiede così. Invece quando sentite dentro di voi una voce che dice ‘è ora di mettersi a studiare’, si fa un po' fatica, però poi ci si accorge di quale gioia grande venga dal fare il proprio dovere. Anche quando sentite la mamma che vi chiede di aiutarla, voi capite che si fa fatica, però capite che se vi impegnate provate una gioia grande dentro di voi e anche la mamma é contenta e la gioia si diffonde.

Questa è la voce del Signore, quella che ci invita ad una gioia non immediata, ma ad una gioia che è frutto di impegno, qualche volta anche di sacrificio, anche di forza. Quando sentite dentro di voi una voce che vi dice: ‘difendi quel tuo compagno, perché qualche bullo lo sta offendendo’, magari sentite un po' di paura. Quella voce è la voce del Signore, che vi invita ad essere forti nel difendere gli amici.

Quando fra poco durante la Messa finalmente riceverete il Signore Gesù realmente presente nella Eucarestia, quel pane che fra poco porterete all'altare, quei piccoli pezzi di pane bianco consacrati sulla mensa dell'Eucaristia è il corpo del Signore e, ricevendolo dentro di voi, accogliete il Signore per tutta la vostra vita: cominciate fin da ora ad ascoltare la sua voce, ad ascoltare il Signore Gesù che vi invita a questa gioia grande.

È la gioia del bene, la gioia di chi è capace di impegnarsi, di chi non ha paura per poter gustare l'amicizia di Gesù e perché la gioia duri per tutta la vita.

(dall’omelia di don Stefano Ottani)

Intenzioni di preghiera scritte dai bambini della Prima Comunione

durante il ritiro di preparazione di sabato 29 aprile

Per i nostri genitori. Preghiamo.

Caro amico Gesù, insegnami ad amare come ami tu. Preghiamo.

Gesù fai cessare le guerre che invadono il meraviglioso mondo che hai creato, che i poveri trovino la speranza nei loro cuori, che i malati possano guarire, che i morti si trovino sereni nel mondo infinito dove ora si trovano, che i peccatori si pentano. Preghiamo.

Grazie Gesù per il mondo che ci hai dato e per le belle giornate tipo oggi. Preghiamo.

Caro Gesù, in questo giorno in cui ti riceviamo per la prima volta voglio dirti che ti amiamo tanto. Preghiamo.

Ti ringrazio Signore che oggi mi hai donato una giornata bellissima insieme ad amici e a tutti. Preghiamo.

Ti ringrazio Signore, perché oggi ci fai fare la comunione e per aver creato il mondo e la natura. Preghiamo.

Caro amico Gesù, grazie per il mondo che mi hai dato. Preghiamo.

Per i nostri genitori, perché Dio ci dia un segno d'amore. Preghiamo.

Per i nostri amici, perché ci siano sempre vicini con il loro affetto. Preghiamo.

Grazie Gesù per gli amici e i compagni che ci hai donato e anche per il mondo fantastico pieno di sorprese sempre nuove e per mamma e papà che ti aiutano quando sei nei guai, quando non ti riesce una cosa. Noi ti preghiamo.

Il mio cuore si apre per riceverti Gesù, che sarai il mio amico per tutta la vita. Preghiamo.

Caro Gesù, fra poco sarai nei nostri cuori, aiutaci a non dimenticarti mai. Preghiamo.

Ti ringrazio che dai la pace al mondo ed aiuti la mia famiglia e ti ringrazio che ci dai il cibo per vivere. Preghiamo.

Grazie Gesù per la vita che mi hai dato, grazie Gesù per la famiglia che mi hai dato, grazie Gesù per gli amici che mi hai dato, grazie Gesù che mi ha fatto venire al mondo. Preghiamo.

Ti ringrazio Signore Gesù per la bellissima giornata di oggi che mi ha fatto capire il tuo amore. Preghiamo.

Fai che mia cugina stia bene e che tutti i malati si riprendano. Preghiamo.

Dio ti ringrazio per aver creato la terra e i cieli splendenti. Spero che le guerre finiscano e che regni la pace fra gli uomini. Preghiamo.

Caro amico Gesù tu sei la nostra gioia, solo tu puoi aiutarmi a crescere buona e generosa. Preghiamo.

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 08 Maggio 2017 17:57  

Calendario Eventi

May 2017
M T W T F S S
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31 1 2 3 4

Ricerca

whosonline

 32 visitatori online

Galleria di Immagini

_mg_6751.jpg